Ho sempre avuto un occhio particolare per i nostri ragazzi sopratutto per chi intende fare politica per il bene comune.
Il parlamento dei giovani ci ha consegnato tre proposte di legge:Nello specifico parliamo di:
Istituzione in ciascun Comune pugliese di un Consiglio comunale dei giovani
Promozione turistica della via Francigena e dei cammini religiosi
Norme sulla rete di distribuzione dei carburanti in città, a tutela della salute pubblica.
Le discuteremo in consiglio al più presto.

La dignità di ogni uomo non è una variabile indipendente ma il fondamento della civiltà, ponendo così l’accento sull’importanza della concertazione tra mondo scientifico, quello istituzionale, del volontariato e delle famiglie alla ricerca di linee guida utili per contribuire a realizzare la piena partecipazione delle persone con disabilità nella società e dare forma al futuro dello sviluppo sostenibile per tutti.
La disabilità non è una malattia, tanto meno un problema da scaricare sul singolo individuo o sui suoi familiari. Le condizioni di disabilità divengono gravi soprattutto se il mondo circostante non tiene conto delle diversità e trasforma la differenza in fattore di esclusione. A creare le barriere sono soprattutto, purtroppo, i limiti della nostra organizzazione sociale e le nostre mancanze culturali.

Ho firmato, con altri consiglieri regionali, una mozione con cui si impegnano tutti gli organi regionali ad intraprendere ogni iniziativa per contrastare il procedimento avviato da alcune Regioni italiane – in particolare Veneto e Lombardia – ai sensi dell’articolo 116 della Costituzione, perché lesivo delle stesse disposizioni costituzionali che lo regolano e di quelle che impongono il dovere di preservare l’unità della Repubblica e l’eguaglianza dei cittadini.

I politici devono essere i primi a dare l’esempio ed io sono orgoglioso di aver contribuito in maniera concreta ad un taglio significativo di privilegi. Abbiamo destinato 530mila euro di risparmi dal contributo di solidarietà sugli assegni vitalizi, così come previsto dalla legge 15/2018. Risparmi che si tradurranno in fondi per progetti di ricerca in ambito scientifico. A breve, infatti, sarà pubblicato un bando per accogliere manifestazioni d’interesse da studiosi, scienziati ed esperti. I progetti più interessanti saranno selezionati da un’apposita commissione e finanziati.

Abbiamo varato un nuovo piano di riordino ospedaliero per adeguare la sua rete ospedaliera ai nuovi standard che sono stati introdotti dal decreto ministeriale 70 del 2015 e dalla legge di stabilità del 2016. Il piano di riordino ha l’obiettivo di portare la rete ospedaliera dentro omogenei parametri di sicurezza, efficacia di cura ed efficienza gestionale e si è tradotto in una redistribuzione dei posti letto tra ospedali di secondo livello (hub), ospedali di primo livello e ospedali di base. Tutto questo senza tralasciare i bisogni dei cittadini. La sanità deve essere sempre alla portata di tutti perchè non è solo un diritto ma un dovere dello Stato garantite ai cittadini tutte le cure necessarie come scritto nella nostra Costituzione.

Sono sempre stato vicino, da vice presidente del consiglio regionale, a tutte le famiglie coinvolte in una crisi che giornalmente rischia di paralizzare la nostra economia. Ho seguito da vicino le vicende Bosch, ex Ilva, ex OM, Auchan sempre con la stessa attenzione e la stessa determinazione. Ho monitorato i tavoli tecnici tra governo centrale e regionale per non perdere un solo posto di lavoro.

Continuerò a sostenere, assieme dalla dottoressa Patrizia Del Giudice, Presidente della “Commissione Pari Opportunità” della Regione Puglia, una legge che garantisca la parità di genere, attraverso il voto con doppia preferenza in Consiglio Regionale. Quando siamo stati chiamati ad esprimerci su questa possibilità di una più nutrita presenza femminile, non mi sono mai tirato indietro, anzi, sono stato tra i pochi consiglieri a votare sempre a favore. Trovo inaccettabile che la presenza femminile in Consiglio, nell’attuale legislatura, sia ancora ridotta a 5 consigliere su 50.