“L’ho sostenuto da sempre, anche molto prima che scoppiasse l’emergenza  Covid-19. Mi sono sempre battuto e continuerò a farlo: i nostri studenti, ma anche tutti i lavoratori pendolari vanno messi nelle condizioni migliori di viaggiare sui mezzi pubblici. Non si può più assistere a scene come quelle viste in questi giorni con assembramenti e bus pieni all’inverosimile. E soprattutto, in questo momento, va allontanato il pericolo di contagio che, a cascata, creerebbe problemi enormi alle famiglie, alla comunità scolastica e alle aziende.” Ad affermarlo in una nota è Peppino Longo, presidente del movimento Realtà pugliese e vicepresidente uscente del consiglio regionale.“Se già prima si rendeva necessario potenziare le corse – prosegue Longo – adesso più che mai è urgente farlo e rivedere il programma di tutte le società di trasporti, almeno nelle fasce orarie di ingresso ed uscita dagli istituti scolastici. Assembramenti alle fermate di bus o treni e mezzi stracolmi non agevolano affatto la lotta alla diffusione del virus che, ormai si è ben capito, viaggia spedito. Preservare la salute dei nostri ragazzi significa anche tutelare la salute delle loro famiglie e garantire la prosecuzione normale delle attività scolastiche.  Quindi – conclude Longo – bisogna sedersi immediatamente attorno ad un tavolo e trovare le soluzioni giuste, e rapide, per garantire trasporti più sicuri per gli studenti e per tutti i pendolari pugliesi”.
Peppino Longo
Vicepresidente Consiglio – Regione Puglia
Presidente Realtà pugliese

Add Your Comment