“Dopo 20 anni la Puglia è fuori dal piano di rientro sanitario, come reso noto dal ministro della Salute, Roberto Speranza, e ora può affrontare il futuro con serenità e pianificando ulteriormente un sistema sanitario regionale che è passato dagli ultimi posti della classifica nazionale a rappresentare una realtà solida e che nulla ha da invidiare alle migliori strutture del Nord Italia. Un sistema sanitario all’avanguardia di cui dobbiamo essere estremamente fieri e che adesso ci permette di rafforzare la medicina territoriale per un’offerta completa e omogenea per distribuzione sul territorio”. E’ quanto sottolinea in una nota il vicepresidente del Consiglio della Regione Puglia e presidente di Realtà pugliese, Peppino Longo.“In tema di sanità alla questione costi, con cui – purtroppo – è necessario fare i conti, era e resta necessario affiancare il capitolo della reale assistenza al malato che, a mio parere, deve restare il perno attorno al quale costruire l’azione di governo. E non posso che essere soddisfatto dall’indirizzo dato dal presidente Emiliano per creare una sanità moderna e adeguata, che ha dimostrato di poter reggere, come è accaduto di recente, anche alla drammatica onda d’urto causata dalla pandemia di Covid-19. Non dimenticando – e qui rivolgo l’invito a tutte le forze politiche e a tutte le Istituzioni preposte – un serio e attento controllo sui vari cronoprogramma per la costruzione dei nuovi ospedali”.
Peppino Longo
Vicepresidente del Consiglio – Regione Puglia
Presidente Realtà pugliese

Add Your Comment