“In molti l’hanno sottovalutato e lo sottovalutano ancora ma c’è un settore, che per la Puglia riveste un’importanza strategica, che va aiutato ad uscire il prima possibile dalle sabbie mobili in cui si è impantanato a causa dell’emergenza Covid-19. Il florovivaismo rappresenta per decine di migliaia di famiglie pugliesi il vero ossigeno per poter sopravvivere. Ma spesso, tutto questo viene dimenticato”. E’ il pensiero di Peppino Longo, vicepresidente del consiglio regionale e presidente di Realtà pugliese. “Tra i settori colpiti dalla grave crisi – prosegue Longo – c’è anche questo, ed ecco il motivo per cui il governo regionale di centrosinistra ha voluto tendere la mano con una dotazione di 2 milioni di euro”.
“C’è possibilità fino al prossimo 24 agosto – annuncia il vicepresidente Longo – per partecipare all’avviso pubblico ed ottenere i fondi. L’aiuto è concesso a titolo di indennizzo per le aziende florovivaistiche che hanno subito un rilevante danno economico derivante dalle restrizioni al commercio durante l’emergenza sanitaria e che hanno provveduto alla distruzione del prodotto deperibile che non è stato possibile commercializzare. Tutte le info si possono trovare sul sito http://filiereagroalimentari.regiona.puglia.it”.
“Da parte nostra – conclude il vicepresidente del consiglio regionale, Peppino Longo – gli aiuti non arrivano soltanto a parole ma con fatti concreti. I florovivaisti pugliesi devono poter ricevere una spinta giusta per poter riprendere un percorso di successi che, negli ultimi tempi, si è presentato con numerosi ostacoli. E noi siamo dalla loro parte”.
Peppino Longo
Vice Presidente Consiglio regionale Puglia
Presidente di Realtà Pugliese

Add Your Comment