Il Consiglio Regionale oggi ha approvato la proposta di legge “Misure regionali in favore degli adolescenti” che prevede in breve ?

✅ (Forum regionale)
E’ istituito presso il Consiglio Regionale, in coordinamento con le iniziative e i progetti promossi dal Consiglio Regionale e destinati ai giovani, il Forum Regionale degli Adolescenti, al fine di favorire il confronto e il dialogo la Regione, gli enti locali e gli adolescenti.
Il Forum formula proposte in materia di politiche adolescenziali giovanili al Consiglio Regionale e alla Giunta.

✅ (Servizio civile regionale per adolescenti)
All’interno del percorso scolastico delle scuole superiori, previo accordo con l’ufficio scolastico regionale, è istituito il Servizio civile regionale per adolescenti (denominato SCA). I ragazzi potranno liberamente scegliere se realizzare lo SCA individuando, ove interessati, liberamente l’ente, che sia più coerente alle loro vocazioni e ai loro interessi. La Regione, in collaborazione con l’ufficio scolastico regionale, procederà a stipulare apposite convenzioni con gli enti.

✅ (Youth worker)
Al fine di raggiungere le finalità di cui all’art. 2 la Regione Puglia promuove, e valorizza la figura degli Youth worker. Il compito degli Youth worker è garantire relazione di prossimità con gli adolescenti, al fine di assicurare un miglioramento personale e di conseguenza della società futura.

✅ (Youth card)
Per favorire la partecipazione attiva dei giovani e offrire loro la possibilità di fruire gratuitamente di servizi culturali, artistici e sportivi, o svolgere alcuni acquisti a prezzi agevolati, è istituita la Youth Card. La Youth Card è una tessera gratuita riservata tutte le ragazze e i ragazzi tra i 14 e i 19 anni che vivono, studiano o lavorano nel territorio regionale.

✅ (Informa adolescenti)
La Regione promuove e sostiene l’apertura degli Informa Adolescenti presso gli sportelli Informagiovani già presenti sul territorio regionale e ne assicura il coordinamento anche attraverso la formazione di reti sul territorio. Gli Informa Adolescenti sono collegati con la scuola, l’università, le biblioteche e gli altri soggetti comunque operanti nei settori di interesse adolescenziale.

✅ (Spazi di aggregazione per adolescenti)
La Regione sostiene e valorizza le iniziative promosse all’interno della rete regionale di laboratori urbani e di spazi urbani destinati a promuovere il protagonismo giovanile ed adolescenziale, intesi come luoghi di incontro finalizzati a creare occasioni di scambio di esperienze e competenze attraverso processi di cittadinanza attiva, fablab, coworking, realizzazione di laboratori multimediali, aiuto allo studio, sedi di web radio giovanili, sale prove e studi di registrazione audio/video.

✅ (Portale puglia adolescenti)
La Regione istituisce il Portale Puglia Adolescenti, anche all’interno di portali web già esistenti, al fine di informare i ragazzi di tutte le scelte politiche di cui sono destinatari. La Regione, attraverso la struttura regionale competente, in collaborazione con le agenzie regionali e con gli enti locali, gestisce il portale, ne garantisce gli aggiornamenti e la diffusione anche attraverso i principali social network.

✅ (Funzioni dei Comuni)
I comuni, nel rispetto delle proprie funzioni e competenze, in forma singola o associata, in coerenza con la programmazione regionale e con la presente legge:
a) realizzano iniziative, progetti ed eventi, che a partire dall’ascolto degli adolescenti del territorio, rispondano alle esigenze e ai bisogni dei ragazzi;
b) favoriscono la creazione di luoghi di incontro e centri di aggregazione polifunzionale destinate ai giovani per la realizzazione di espressione di solidarietà, di condivisione, di arte e di cultura;
c) favoriscono il dialogo tra i giovani, gli scambi culturali e ogni forma di comunicazione e confronto, anche attraverso forum, iniziative di informazione, consultazione e creazione di gruppi di scopo anche informali;
d) favoriscono la nascita o, se già esistenti, lo sviluppo e la crescita di consulte adolescenziali comunali, e attribuiscono a queste una funzione consultiva anche a favore degli stessi enti locali;
e) garantiscono la partecipazione di rappresentanti degli adolescenti alla costruzione dei piani di zona, dei piani di trasporto e di mobilità, sportivi e della programmazione di tutte le attività comunali che abbiano come destinatari anche gli adolescenti;
f) garantiscono scambi culturali e mutuo aiuto tra gli adolescenti locali e gli immigrati eventualmente presenti sul territorio anche al fine di favorire l’accoglienza e l’integrazione degli stessi;
g) favoriscono l’interazione e lo scambio tra i giovani e le realtà imprenditoriali locali al fine di promuovere occasioni di comunicazione tra giovani ed esperti
h) di concerto con le Camere di Commercio, i Comuni capoluogo promuovono e organizzano iniziative di proworking propedeutiche all’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, attività di orientamento, di informazione e di costruzione di confronto con le imprese.
Con deliberazione di Giunta Regionale, nel rispetto di quanto previsto dal Regolamento di cui all’art. 15, sono assegnate ai Comuni richiedenti le risorse regionali destinate alla realizzazione delle attività di cui al presente articolo.

✅ (Accompagnamento delle famiglie)
Al fine di sostenere il ruolo genitoriale e per consentire una crescita equilibrata da parte dei ragazzi in particolare nell’ambito emotivo ed affettivo, la Regione promuove:
a) attività di formazione destinate ai genitori, riguardo ad aspetti educativi, psicologici e della comunicazione;
b) iniziative in ambito di educazione e di rafforzamento delle conoscenze dei genitori anche attraverso la creazione di laboratori, condivisi con i ragazzi.

✅ (Mobilità e scambi)
La Regione Puglia promuove le attività legate alla mobilità internazionale degli adolescenti mediante scambi culturali, vacanza studio, summer school, pratiche di volontariato in particolare con i paesi dell’Unione Europea e dell’area del Mediterraneo, nonchè su tutto il territorio regionale e nazionale nei settori della cittadinanza attiva, della formazione e dell’istruzione. La Regione, d’intesa con i comuni, promuove e coordina la mobilità regionale e tra comuni al fine di rendere i servizi di trasporto piu’ fruibili agli adolescenti allo scopo di favorire la partecipazione alle azioni formative, esperienziali, relazionali e di aggregazione loro destinate.

Add Your Comment