clipping_46“Gli efferati fatti criminali che in queste ultime ore stanno sconvolgendo le nostre città, e nei casi in questione soprattutto Bari e Bitonto, richiedono una risposta immediata e finalizzata ad unire forze e sforzi in campo per
una serie di azioni che prevedano al fianco delle necessarie operazioni di repressione e controllo del territorio, una serie di iniziative di prevenzione indirizzate soprattutto ai più giovani che vivono nelle aree più a rischio di
degrado sociale ed economico”.
Dal vicepresidente del Consiglio regionale pugliese, Peppino Longo parte un appello indirizzato in particolar modo al Prefetto del capoluogo pugliese ed ai massimi rappresentanti delle Forze dell’Ordine e di tutte le Istituzioni locali, per un “impegno congiunto nell’affrontare questa nuova emergenza malavitosa. L’assalto in stile Far West ad un furgone portavalori alle porte di Bari, la sparatoria a Bitonto nel corso della festa dedicata ai santi patroni, gli episodi di violenza fisica che continuano a registrarsi nella città vecchia di Bari, i furti di rame che stanno mettendo in ginocchio la rete ferroviaria locale con enormi disagi ai danni dei pendolari, dimostrano come purtroppo macro e micro criminalità, nonostante i successi ottenuti negli anni da Forze dell’Ordine e Magistratura, stiano pericolosamente tentando di imporre la propria violenta e inaccettabile presenza in ampie aree delle nostre comunità. La risposta deve quindi essere immediata, certo come sono che nulla dovrà essere trascurato in questa operazione che ha come obiettivi la riappropriazione del territorio da parte della società
civile e la sicurezza di tutti i cittadini”.